PROGRAMMA

Milano – martedì 29 maggio 2018
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


La IV Direttiva Antiriciclaggio: il recepimento in Italia di Banca d’Italia
– evoluzione del quadro normativo Antiriciclaggio
– finalità e principi del D. Lgs. 25 maggio 2017, n. 90 (IV Direttiva Antiriciclaggio)
– impatti pratici della Comunicazione di Banca d’Italia del 9 febbraio 2018
– principali novità dei documenti di consultazione di Banca d’Italia in materia di adeguata verifica e sistemi dei controlli interni
– rapporti e operazioni tra destinatari
Dott. Filippo Berneri


La differenza tra gli obblighi di adeguata verifica ordinaria e semplificata
– contenuto e modalità di esecuzione dell’adeguata verifica della clientela
– identificazione, verifica dei dati, raccolta informazioni su scopo e natura
– profilatura della clientela basata sui fattori di rischio
– indici di rischio per clientela, prodotti, servizi, canali, aree geografiche
– impatti sul controllo costante nel tempo
Dott. Massimo Baldelli


L’adeguata verifica rafforzata, la disciplina del titolare effettivo ed il Registro centrale
– fattori di rischio elevato e obblighi di adeguata verifica rafforzata
– nuova definizione di PEP (persona politicamente esposta)
– criteri per l’individuazione del titolare effettivo
– trust e comunicazione del titolare effettivo
– informazioni sulla titolarità effettiva ed il registro centrale del titolare effettivo
Avv. Corrado Ghielmi


Adeguata verifica tramite terzi e operatività a distanza
– individuazione dei soggetti terzi e fasi dell’adeguata verifica che essi possono effettuare
– terzi aventi sede in Paesi ad alto rischio
– modalità di esecuzione degli obblighi da parte dei terzi. Significato di “direttamente” (art. 27 D.Lgs. 231/2007)
– attestazione
– responsabilità nel caso di ricorso a terzi
– terzi e fattori di rischio legati ai canali di distribuzione
– strumenti di registrazione audio/video
– relazioni digitali con i clienti (Commissione europea)
Avv. Barbara Bandiera


La valutazione aziendale del rischio riciclaggio e di finanziamento del terrorismo
– processo di autovalutazione del rischio dei destinatari
– individuazione del rischio inerente, delle vulnerabilità e del rischio residuo
– matrice di determinazione del rischio residuo
– linee guida per la conduzione del Risk Assesment
– esempi di indicatori di monitoraggio del rischio AML/CFT
Dott. Massimiliano Forte


Il nuovo assetto dei presidi organizzativi antiriciclaggio
– principio di proporzionalità e approccio basato sul rischio
– novità nei compiti e nelle responsabilità degli organi aziendali
– cosa cambia per la Funzione Antiriciclaggio: assetti organizzativi, compiti e flussi informativi. Il regime dell’esternalizzazione. La relazione annuale
– nuovi adempimenti del responsabile SOS (segnalazione delle operazioni sospette)
– istituzione del punto di contatto centrale per gli intermediari che operano tramite soggetti convenzionati e agenti
Avv. Guido Pavan
Dott.ssa Arianna Locati


Il regime delle sanzioni penali e amministrative
– sanzioni penali e amministrative
– focus selle sanzioni per mancata segnalazione di operazioni sospette
– impatti in tema di responsabilità amministrativa dell’ente (d.lgs. 231/2001)
– sistemi interni di segnalazione delle violazioni (cd. sistemi di Whistleblowing)
– giurisprudenza italiana ed europea (cenni) e casi pratici
Avv. Marco Morabito


QUESTION TIME
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.