PROGRAMMA

PRIMA GIORNATA
Milano, martedì 13 novembre 2018
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


Il perimetro della giurisdizione tributaria nell’attuale scenario normativo e giurisprudenziale
– struttura e funzionamento degli organi di giustizia tributaria
– oggetto del processo tributario e forza espansiva della giurisdizione tributaria
– giurisdizione del giudice ordinario in materia tributaria alla luce della recente giurisprudenza costituzionale (Corte Cost. n. 114/2018)
– regolamento preventivo di giurisdizione nel processo tributario
– impugnazione della statuizione (implicita o esplicita) sulla giurisdizione e riflessi sul processo tributario della giurisprudenza di legittimità (Cass. S.U. n. 21260/2016)
– controversie risarcitorie nei confronti dell’amministrazione finanziaria
Prof. Avv. Cesare Glendi


La competenza e i poteri delle commissioni tributarie
– competenza per territorio delle Commissioni tributarie e incostituzionalità della disciplina sui concessionari della riscossione dei tributi (Corte cost. 44/2016)
– poteri dei giudici tributari: facoltà di accesso, richiesta di dati e informazioni e chiarimenti
– disapplicazione dei regolamenti e degli atti normativi di carattere generale: il caso dei regolamenti comunali sulla tassa rifiuti
– potere/dovere dei giudici tributari di risolvere le questioni incidentali
– assenza di poteri officiosi delle commissioni tributarie in tema di disapplicazione delle sanzioni
Dott. Andrea de’ Mozzi


Le parti processuali e la legittimazione attiva e passiva nel processo tributario
– parti processuali e capacità di stare in giudizio: applicabilità al processo tributario dell’art. 182 del c.p.c.
– conseguenze processuali dell’estinzione di Equitalia e dell’istituzione dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione con D. L. 193/2016, convertito in L. 225/2016
– riflessi processuali della sopravvivenza ai fini fiscali delle società cancellate dal registro delle imprese alla luce del D. Lgs. 175/2014
– fattispecie particolari: soci, amministratori e liquidatori di società, eredi del contribuente
– sostituzione processuale e onere di chiamata in causa dell’ente creditore a carico dell’agente della riscossione ex art. 39 D. Lgs. 112/1999
Prof. Avv. Gaetano Ragucci


Il processo con pluralità di parti, il simultaneo processo e la possibilità di prendere parte a un processo inter alios
– litisconsorzio necessario e facoltativo nel processo tributario
– caso delle società di persone e di capitali a ristretta base partecipativa (Cass. 20507/2017)
– litisconsorzio e solidarietà tributaria: riflessi processuali dell’estensione del giudicato
– intervento nel processo tributario e hard cases: consumatore inciso dal tributo, sostituito d’imposta, enti regionali in materia di IRAP, cessionario/committente nei rimborsi IVA
– fasi di gravame nel processo tributario e trattamento della cause scindibili e inscindibili
Avv. Gianluca Boccalatte


Gli atti impugnabili e la sospensione dei termini di impugnazione
– atti espressamente qualificati come impugnabili e principio di tassatività di cui all’art. 19 D. Lgs. n. 546/1992
– casi problematici: estratto di ruolo, diniego di autotutela, avviso di irregolarità, risposta a interpello
– difetto di notifica degli atti impugnabili e decorrenza del termine per l’impugnazione
– accertamento con adesione e altre misure di condono o deflattive
Avv. Michele Toccaceli


L’onere della prova nel processo tributario
– principio dispositivo e oneri di allegazione del ricorrente
– criteri di distribuzione dell’onere della prova e regola finale di giudizio nel processo tributario
– operatività e limiti del principio di non contestazione
– tipologie di prove ammissibili e non ammissibili nel processo tributario
– presunzioni legali, semplici, supersemplici e giurisprudenziali
– limiti di prova e rilevanza delle dichiarazioni dei terzi a favore del contribuente (Cass. 6616/2018)
Prof. Avv. Arturo Maniaci


La tutela cautelare pro contribuente: opportunità, effetti e costi
– tutela cautelare alla luce delle modifiche introdotte dal D. Lgs. n. 156/2015
– effetti dell’accoglimento dell’istanza di sospensiva e rischio di depotenziamento della tutela cautelare
– costi della tutela cautelare: compensi di riscossione, interessi di mora e recenti chiarimenti normativi sugli interessi in vigenza della sospensione
– rateazione in pendenza di giudizio quale alternativa alla tutela cautelare
Avv. Stefano Zagà


SECONDA GIORNATA
Milano, mercoledì 14 novembre 2018
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


Gli strumenti per evitare o ridurre il contenzioso come ulteriore risorsa per la difesa dei contribuenti
– acquiescenza parziale ed estensione della portata dell’art. 15 D. Lgs. n. 218/1997
– definizione delle sole sanzioni ex art. 17 del d.lgs. 472/1997 e facoltà di definizione parziale
– evoluzione premiale del diritto tributario: accertamento con adesione e conciliazione giudiziale
– reclamo e mediazione nelle liti tributarie: dalla inammissibilità alla condizione di procedibilità
– autotutela parziale in corso di giudizio: nuova ipotesi di acquiescenza introdotta dal D. Lgs. 159/2015 e riflessi processuali
– procedure amichevoli secondo la Convenzione arbitrale e le Convenzioni bilaterali contro le doppie imposizioni
– conseguenze della transazione fiscale sui giudizi tributari pendenti
Avv. Francesco Morra
Avv. Alessandro Vannini


Il grado di appello e il forte impatto degli istituti processual-civilistici sul processo tributario
– requisiti della specificità dei motivi di appello alla luce della giurisprudenza più recente
– appello vs. riproposizione di motivi di impugnazione (Cass. S.U. n. 11799/17 e Cass. 23786/17)
– impugnazioni incidentali tempestive e tardive: applicabilità dell’art. 334 c.p.c.
– aspetti di convergenza e divergenza tra processo civile e processo tributario in materia di divieto di nova in appello
– rimessione della causa alla commissione tributaria provinciale e prosecuzione officiosa del processo
Avv. Matteo Fanni


Le vicende anomale del processo: sospensione, interruzione e dichiarazione di cessazione della materia del contendere
– sospensione del processo e rapporti con le procedure internazionali di definizione delle controversie
– interruzione del processo: rilevanza della dichiarazione di parte ed effetti sul termine per l’impugnazione
– riattivazione del processo quiescente: obblighi documentali sulla cessazione della causa di sospensione o interruzione e rischio di presunzione di rinuncia a talune domande
– effetti dell’inattività delle parti sul processo
– estinzione del processo e rapporti con il giudicato
– casi di cessazione della materia del contendere
Avv. Irene Pellecchia


L’impugnazione per revocazione delle sentenze tributarie
– uniformità tra revocazione civilistica e tributaria dopo il D. Lgs. n. 156/2015
– motivi di revocazione delle sentenze delle commissioni tributarie
– competenza nel giudizio di revocazione tributaria e requisiti formali a pena di inammissibilità
– alternatività e concorrenza con altri mezzi di impugnazione (in particolare, con il ricorso per cassazione)
– effetti della sentenza di revocazione e rapporto con il contenzioso di legittimità
– impugnabilità della sentenza di revocazione e applicabilità dell’art. 403 c.p.c.
Prof. Avv. Alberto Villa


L’esecuzione delle sentenze tributarie dopo le modifiche introdotte dal D. Lgs. 156/2015
– pagamento del tributo in pendenza di giudizio: differenze tra gli atti c.d. impoesattivi e gli altri atti
– esecuzione delle sentenze di condanna in favore del contribuente alla luce del nuovo art. 69 D. Lgs. n. 546/1992
– giudizio di ottemperanza: adempimenti procedurali e limiti della cognizione
– esecuzione forzata e spese di lite liquidate nelle controversie tributarie
Avv. Nicola Boella


I rapporti tra processo tributario e processo penale
– principio c.d. del doppio binario tra processo tributario e processo penale
– divieto di bis in idem: l’influenza della Corte EDU sulla giurisprudenza domestica
– definizione della pretesa erariale in via amministrativa e processo penale
– efficacia della sentenza penale nel processo tributario e nei confronti della pubblica amministrazione
Avv. Eugenio Briguglio


QUESTION TIME:
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.