PROGRAMMA

PRIMA GIORNATA
Milano, mercoledì 21 novembre 2018
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


Le nuove regole. Finalità e strumenti
– proposta Rordorf al Decreto Legislativo
– tutela dei creditori e conservazione dell’impresa
– ambito di applicazione del codice della crisi
– regole dell’Unione Europea e principi internazionali
– soggetti destinatari
– soggetti esclusi
Prof. Avv. Roberto Sacchi


Le variazioni al codice civile
– nuovo art. 2086 cod. civ.
– doveri delle parti e delle autorità preposte
– assetti organizzativi societari
– responsabilità degli amministratori
– nomina degli organi di controllo
– cause di scioglimento delle società di capitali
Prof. Avv. Paolo Montalenti


Crisi e insolvenza. Gli indicatori della crisi
– nozione di crisi e di insolvenza
– strumenti di allerta di cui all’art. 12: gli oneri di segnalazione e gli obblighi organizzativi, differenze nelle finalità e negli effetti
– squilibri di carattere reddituale, patrimoniale e finanziario di cui all’art. 13
– valutazione della sostenibilità del debito ai fini degli indicatori ex art. 13
– ritardi nei pagamenti anche con riferimento alle misure premiali di cui all’art. 24
– indicatori significativi di cui al primo comma e quelli di cui al secondo comma
– considerazioni conclusive
Dott. Riccardo Ranalli


Le procedure di allerta e di composizione assistita della crisi
– doveri dell’imprenditore
– doveri dei sindaci e del revisore
– creditori qualificati
– organismo di composizione della crisi
– nomina e composizione del collegio
– audizione del debitore
– misure protettive
– segnalazione al Pubblico Ministero
Prof. Avv. Alberto Jorio


Allerta e sistemi di prevenzione. I controlli interni e i risvolti sui bilanci delle imprese
– patologia e fisiologia dell’indebitamento
– trattamento del debito erariale
– verifica delle prospettive di continuità aziendale e impatto sui principi di prassi
– situazioni di anomalia degli indicatori standard e valutazioni in bilancio
– ruolo dell’attestazione in caso di non compliance
– tempistiche di introduzione delle novità e entrata a regime
Prof. Dott. Marcello Pollio


Le misure premiali e le penalità
– disposizioni penali
– tempestività dell’iniziativa
– rapporti con la responsabilità amministrativa dell’ente
– non punibilità dei reati di bancarotta
Prof. Avv. Federico Consulich


L’accesso alla procedura di regolazione della crisi e dell’insolvenza
– iniziativa per l’accesso
– obblighi del debitore
– iniziativa del Pubblico Ministero
– procedimento unitario
– domanda di accesso
– procedimento di apertura della procedura giudiziale
– accesso al concordato preventivo e al giudizio di omologazione degli accordi di ristrutturazione
Prof. Avv. Massimo Montanari


Le misure cautelari e protettive
– applicabilità alla liquidazione giudiziale e al concordato preventivo
– attestazione del professionista
– Regolamento UE 2015/848
– reclami e impugnazioni
– sospensione della liquidazione
– sospensione dell’esecuzione del piano e degli accordi
Prof. Avv. Alberto Tedoldi


SECONDA GIORNATA
Milano, giovedì 22 novembre 2018
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


Le novità del concordato preventivo secondo le finalità della Legge delega
– presupposti per l’accesso
– concordato liquidatorio: limiti
– concordato in continuità: finalità
– giudizio di fattibilità
– proposte e offerte concorrenti
– contratti pendenti
– finanziamenti prededucibili
Prof. Avv. Stefano Ambrosini


La continuità aziendale e il concordato preventivo
– continuità diretta e indiretta
– affitto dell’azienda
– contratti in corso di esecuzione
– continuazione dei contratti pubblici
– raggruppamento temporaneo di imprese
Dott. Giovanni La Croce


Il procedimento, il voto e l’omologazione
– convocazione dei creditori
– operazioni e relazione del commissario
– atti di frode e apertura della liquidazione giudiziale
– discussione e voto dei creditori. Maggioranze
– giudizio di omologazione
Prof. Avv. Guido Canale


Gli strumenti stragiudiziali: i piani attestati e gli accordi di ristrutturazione
– caratteri e contenuti del piano
– utilizzo degli strumenti nel nuovo contesto
– attestazione
– esecuzione del piano
– contenuti degli accordi
– efficacia estesa
– risoluzione degli accordi
– convenzione di moratoria
Avv. Luca Jeantet


I finanziamenti alle imprese in crisi nel nuovo codice della crisi e dell’insolvenza
– sostegno finanziario ai piani attestati di risanamento
– sostegno finanziario degli accordi di ristrutturazione e dei concordati preventivi
– nuovi “finanziamenti-ponte”
– nuovi “finanziamenti interinali”
– nuovi “finanziamenti in corso” di concordato e la disciplina dei mutui in essere
– nuovi “finanziamenti in esecuzione”
– perdita del regime privilegiato per “atti in frode” o per l’intervento di scostamenti rispetto al “piano”
– nuovi “finanziamenti-soci”
Prof. Avv. Sido Bonfatti


Le modifiche alla composizione della crisi da sovraindebitamento
– ambito di applicazione
– relazione tra procedimento unitario e misure di allerta
– ristrutturazione dei debiti del consumatore
– presentazione della domanda e attività dell’OCC
– condizioni soggettive ostative
– omologazione del piano
– esecuzione del piano
– revoca e conversione in liquidazione
– concordato minore
– procedimento. Maggioranze
– omologazione, esecuzione e revoca
Avv. Remo Tarolli


La crisi dei gruppi di imprese e i nuovi piani
– concordato
– accordi di ristrutturazione e piani attestati di gruppo
– contenuto del piano e dei piani di gruppo
– procedimento di concordato
Prof. Avv. Marina Spiotta


L’entrata in vigore e la disciplina transitoria
– entrata in vigore ed eccezioni
– imprese in amministrazione straordinaria e gruppi di imprese di rilevante dimensione
– certificazione dei debiti contributivi e tributari, spese di giustizia e abrogazioni
– assetti organizzativi dell’impresa
– responsabilità degli amministratori e nomina degli organi di controllo
– garanzie in favore degli acquirenti di immobili da costruire
– disciplina transitoria
Avv. Marco Locati


QUESTION TIME:
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.