PROGRAMMA

PRIMA GIORNATA
Milano, martedì 12 novembre 2019
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


Le ultime modifiche alla Legge 130: estensione dell’ambito di applicazione e nuove prospettive
– novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019: c.d. basket bond e segregazione patrimoniale
– modifiche alla Legge 130 in materia di cessione dei contratti disposte dal Decreto Crescita
– chiarimenti sul funzionamento delle società veicolo d’appoggio di cui all’articolo 7.1
– nuovo articolo 7.2: cartolarizzazioni immobiliari e di beni mobili registrati
Avv. Gregorio Consoli


La cartolarizzazione mediante fondo di investimento e fondi di credito
– applicazione della Legge 130 ai fondi di investimento
– caratteristiche e disciplina del fondo di credito
– ruolo della SGR nelle cartolarizzazioni realizzate con fondo di investimento
– prospettive e limiti delle cartolarizzazioni mediante fondo
Avv. Salvatore Maria Sardo


La struttura e il funzionamento della ReoCo e della LeaseCo
– articolo 7.1. della Legge 130
– operatività della ReoCo e della LeaseCo nel contesto della cartolarizzazione
– società veicolo d’appoggio funzionali al trasferimento dei residui contrattuali e dei beni oggetto di leasing
– modifiche alla Legge 130 apportate dal Decreto Crescita: segregazione dei flussi e disposizioni fiscali
– operazioni di cessione di portafogli di leasing con la Legge 130
Avv. Marco Frattini
Avv. Giuseppina Pagano


Le nuove cartolarizzazioni immobiliari nel settore privato
– nuova forma di cartolarizzazione immobiliare: novità
– norme introdotte con la Legge di Bilancio 2019
– possibili strutture di cartolarizzazione immobiliare private
– quali “proventi” immobiliari sarà possibile cartolarizzare
– ulteriori modifiche e chiarimenti proposte nel Decreto Crescita
– opportunità e prospettive per gli operatori real estate
Avv. Carmine Oncia


Il nuovo articolo 7.2 della legge 130: cosa cambia per il real estate?
– nuovo articolo 7.2 della legge 130 introdotto dal Decreto Crescita
– trasferimento di beni immobili alla “SPV 7.2”
– possibili strutture di cartolarizzazioni immobiliari
– segregazione patrimoniale della “SPV 7.2”
– implicazioni fiscali
– differenze tra “SPV 7.2” e altre forme di investimento nel real estate
Avv. Francesco Squerzoni
Avv. Matteo Troni


GACS: proroga e modifica della disciplina
– ambito temporale e oggettivo di applicazione della garanzia
– requisiti di struttura per l’ottenimento della garanzia
– natura, caratteristiche e modalità di escussione della GACS
– modifiche alla disciplina introdotte dal Decreto Legge 25 marzo 2019 n. 22
Avv. Elio Indelicato


Il nuovo regime della cartolarizzazione dei basket bond
– cartolarizzazione di obbligazioni (bond) o titoli similari prevista nell’art. 1-bis della Legge sulla cartolarizzazione
– struttura innovativa della cartolarizzazione dei basket bond
– novità normative introdotte con la Legge di Bilancio 2019 e con il Decreto Crescita
– nuove prospettive per le cartolarizzazioni di basket bond emessi da s.r.l. e s.p.a. e deroghe ai limiti civilistici
Avv. Federico Fischer


SECONDA GIORNATA
Milano, mercoledì 13 novembre 2019
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


I possibili impatti del “Securitisation Regulation” sul mercato delle cartolarizzazioni alla luce delle modifiche alla Legge 130
– ambito di applicazione del Securitisation Regulation
– previsioni applicabili a tutte le cartolarizzazioni
– cartolarizzazioni STS e vantaggi prudenziali
– relazione tra Securitisation Regulation e principali modifiche introdotte dal Decreto Crescita alla Legge 130
– profili “cross-border” del Securitisation Regulation
– un altro “pilastro” della normativa europea sulle cartolarizzazioni: il “Significant Risk Transfer”
Avv. Vinicio Trombetti
Avv. Fabio Maria Guidi


Le cartolarizzazioni “STS”: i requisiti di “semplicità”
– cosa cambia nella strutturazione dell’operazione per gli Originators e gli Sponsors
– cartolarizzazione “STS”
– requisiti di semplicità” nel Reg. 2017/2402 (i.e. struttura dell’operazione, caratteristiche delle esposizioni sottostanti e dei relativi debitori)
– normativa di secondo livello (i.e. Regulatory Technical Standards dell’EBA)
– questioni interpretative (e.g. omogeneità delle esposizioni sottostanti, divieto di gestione attiva del portafoglio – EBA guidelines)
– esperienza e approccio nelle prime operazioni STS
Avv. Federico Del Monte
Avv. Giulia Arenaccio


Le cartolarizzazioni “STS”: i requisiti di “standardizzazione”
– aspetti finanziari: rischio tasso/valuta e contratti derivati
– gestione della patologia e disciplina dell’enforcement
– eventi di interruzione del revolving
– governance
– altri aspetti contrattuali “standardizzati”
Avv. Roberto Mazzarano


Le cartolarizzazioni “STS”: i requisiti di “trasparenza” e di notifica e conformità STS
– criterio della “Trasparenza” nel Securitisation Regulation
– informazioni da mettere a disposizione, tempistiche e relative modalità
– RMBS, leasing e auto loans: la performance ambientale
– notifica della cartolarizzazione “STS”
– verifica della conformità “STS” da parte di terzi
– problemi della pratica e soluzioni adottate
Avv. Corrado Fiscale


La disciplina generale delle cartolarizzazioni: due diligence e risk retention
– genesi e ratio della “retention rule”
– inquadramento sistematico della disciplina sulla retention: tra CRR e “Securitisation Regulation”
– nuova retention stand-alone
– retention su base consolidata
– modalità di retention: gli RTS dell’EBA
– calcolo dell’interesse economico e impatti sul Significant Risk Transfer
Avv. Paolo Basile


La disciplina generale delle cartolarizzazioni: transparency, limiti alle ricartolarizzazioni e credit-granting criteria
– obblighi di trasparenza per Originator, Sponsor e SPV
– impatti sulla documentazione e la reportistica
– Regulatory Technical Standards dell’ESMA
– divieto di ricartolarizzazione
– criteri per la concessione dei crediti
Avv. Gianrico Giannesi


QUESTION TIME:
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.