PROGRAMMA

Milano – giovedì 18 ottobre 2018
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


Le finalità del “Securitisation Regulation” (Regolamento UE/2017/2402)
– iter normativo
– oggetto ed ambito di applicazione
– definizione di “securitisation”
– altre definizioni rilevanti
– entrata in vigore e disposizioni transitorie
Avv. Vinicio Trombetti


Le cartolarizzazioni “STS”: i requisiti di “semplicità”
– cartolarizzazione “STS”
– requisiti di semplicità” nel Reg. 2017/2402 (i.e. struttura dell’operazione, caratteristiche delle esposizioni sottostanti e dei relativi debitori)
– normativa di secondo livello (i.e. Regulatory Technical Standards dell’EBA)
– questioni interpretative (e.g. omogeneità delle esposizioni sottostanti, divieto di gestione attiva del portafoglio)
Avv. Federico Del Monte


I requisiti di “standardizzazione”
– aspetti finanziari: rischio tasso/valuta e contratti derivati
– gestione della patologia e disciplina dell’enforcement
– eventi di interruzione del revolving
– governance
– altri aspetti contrattuali “standardizzati”
Avv. Vittorio Pozzi


I requisiti di “trasparenza” e di notifica e conformità STS
– criterio della “Trasparenza” nel Reg. 2017/2402
– informazioni da mettere a disposizione, tempistiche e relative modalità
– verifica delle informazioni da parte di soggetto terzo
– RMBS, leasing e auto loans: la performance ambientale
– notifica della cartolarizzazione “STS”
– verifica della conformità “STS” da parte di terzi
Avv. Corrado Fiscale


La disciplina generale delle cartolarizzazioni: la posizione dell’originator e degli investitori, la risk retention nel “Securitisation Regulation
– genesi e ratio della “retention rule”
– inquadramento sistematico della disciplina sulla retention: tra CRR e “Securitisation Regulation”
– nuova retention stand-alone
– retention su base consolidata
– modalità di retention: gli RTS dell’EBA
– calcolo dell’interesse economico e impatti sull’SRT nelle cartolarizzazioni di NPL
Avv. Gregorio Consoli


b) Transparency, limiti alle ricartolarizzazioni e credit-granting criteria
– obblighi di trasparenza per Originator, Sponsor e SPV
– impatti sulla documentazione e la reportistica
– Regulatory Technical Standards dell’ESMA
– divieto di ricartolarizzazione
– criteri per la concessione dei crediti
Avv. Giuseppina Pagano


c) I cc.dd. “securitisation repositories”
– definizione di “securitisation repository”
– condizioni e procedura per la registrazione presso l’ESMA
– casi di revoca della registrazione
– disponibilità dei dati dei “securitisation repositories”
Prof. Avv. Andrea Giannelli


Ulteriori opportunità nelle applicazioni della finanza strutturata
– operazioni “multi sellers”
– due diligence di originators non istituzionali
– architettura degli asset-backed security
Prof. Fabio Verna


QUESTION TIME
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.