PROGRAMMA

Milano – mercoledì 7 marzo 2018
(ore 9.00 – 13.00)


Sempre più frequentemente si avverte la necessità da parte degli imprenditori di tutelarsi verso i possibili comportamenti illegittimi dei propri dipendenti anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro, nonché di dotarsi di accordi di non concorrenza reciproci. L’incontro di approfondimento organizzato da Convenia – alla presenza di autorevoli esperti in materia giuslavoristica e commerciale – si prefigge l’obiettivo di far luce sulle principali criticità e opportunità delle fattispecie limitative della concorrenza come codificate nell’ordinamento italiano, analizzando gli istituti giuridici relativi ai patti di non concorrenza, in particolare nel rapporto di lavoro subordinato, nella norma generale dell’art. 2596 c.c., nel contratto di agenzia, con cenni relativamente al trasferimento di azienda e di partecipazioni societarie. L’incontro fornirà altresì un’ampia panoramica sull’evoluzione nell’interpretazione giurisprudenziale, consentendo di apprezzare il quadro completo delle norme e della loro applicazione pratica.


Il patto di non concorrenza nel contratto di lavoro subordinato
– elementi principali della disciplina dell’art. 2125 c.c.:
– profilo soggettivo ed aspetti formali
– contenuto del patto: limiti oggettivo, territoriale e temporale
– onerosità del patto di non concorrenza nel contratto di lavoro subordinato e modalità di corresponsione del corrispettivo
– tecniche di redazione del patto di non concorrenza


La violazione del patto di non concorrenza e le fattispecie particolari di concorrenza sleale (storno di dipendenti e sviamento di clientela)
– onere e ambito della prova della violazione
– tutela inibitoria
– risarcibilità del danno e clausola penale
– storno dei dipendenti quale atto di concorrenza sleale:
– cautele e condizioni di legittimità dello storno di dipendenti
– utilizzabilità delle prestazioni del lavoratore stornato e possibile inibitoria giudiziale
– contenuto del patto di non concorrenza in rapporto al tema dello sviamento di clientela:
– analisi della più recente casistica giurisprudenziale


Il patto di non concorrenza nei rapporti commerciali
– disciplina generale dell’art. 2596 c.c.
– elementi principali del dettato normativo dell’art. 2596 c.c.:
– profilo soggettivo ed aspetti formali
– ambito oggettivo
– violazione del patto di non concorrenza e rimedi


Il patto di non concorrenza: fattispecie particolari in ambito societario
– patto di non concorrenza nel trasferimento d’azienda
– patto di non concorrenza nel trasferimento di partecipazioni societarie
– divieto di concorrenza in ambito societario e patti di estensione


Il patto di non concorrenza nel contratto di agenzia
– elementi principali della vigente disciplina dell’art. 1751-bis c.c.:
– profilo soggettivo
– ambito oggettivo: zona, clientela, genere di beni o servizi, limiti temporali
– onerosità del patto di non concorrenza nell’agenzia
– violazione del patto di non concorrenza
– patto di non concorrenza e alcune figure speciali di agenti


QUESTION TIME
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.