PROGRAMMA

Milano – mercoledì 21 febbraio 2018
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00)


I poteri di controllo del Tribunale e il giudizio sul cram down nel trattamento del debito erariale e contributivo prelatizio e chirografario. Profili di illegittimità della proposta concordataria
– principio della indisponibilità del credito tributario e previdenziale e potere di controllo e di tutela del creditore anche in sede di omologazione da parte del Tribunale
– classamento obbligatorio del creditore quale nuovo istituto introdotto dalla riforma dell’art. 182 ter L. Fall. quale strumento di tutela giudiziale del creditore erariale e contributivo da parte dell’organo giudiziale
– principi introdotti dalla Legge delega sul trattamento dei crediti previdenziali ed erariali
– rapporti e differenze tra il trattamento dei crediti previdenziali ed erariali previsto nelle procedure della Legge fallimentare e nella Legge sul sovraindebitamento
Dott. Luca Brivio (edizione di Milano)
Dott. Mauro Vitiello (edizione di Roma)


La ristrutturazione del debito tributario e la transazione fiscale negli accordi di ristrutturazione e nel concordato preventivo. Il nuovo art.182 ter della L. Fall.
– criteri fissati dalla sentenza CGE Degano Trasporti e minori possibilità di mancato accordo da parte dell’Erario
– ristrutturazione del debito tributario delle società di persone, dei soci illimitatamente responsabili e dell’impresa agricola
– accordo con l’Erario nel sovraindebitamento e nelle altre procedure di ristrutturazione
– profili di tutela giurisdizionale; impugnazione del diniego della transazione fiscale
Prof. Avv. Valerio Ficari


Il credito previdenziale nelle procedure concorsuali e paraconcorsuali tra principio di indisponibilità e falcidiabilità del credito privilegiato dell’INPS
– effetti del diniego dell’Ente sulla proposta di accordo sul credito contributivo
– DURC nel concordato in bianco
– prassi operative, lineamenti di giurisprudenza, profili problematici
Avv. Mirella Mogavero


Il trattamento Ires ed Irap delle sopravvenienze attive, le perdite su crediti e le note di variazione Iva
– capacita contributiva e attitudine alla generazione di materia imponibile da parte dell’imprenditore in crisi e differenze rispetto all’imprenditore insolvente
– norme che sanciscono i presupposti impositivi delle varie imposte e perimetro applicativo in caso di uso di uno strumento di risanamento a carattere concorsuale, paraconcorsuale o esclusivamente negoziale presentato dei contorni ancora non ben precisati
– normativa delle imposte sui redditi che presentano deroghe ai principi impositivi generali e norme agevolative; concordato preventivo con continuità e concordato preventivo a carattere liquidatorio
– norme agevolative per il trattamento ai fini IRES: plusvalenze, sopravvenienze e cessioni che generano ricavi
– norme agevolative per il trattamento ai fini IRAP: L’applicabilità del principio di correlazione e pareri/interpelli dell’Amministrazione finanziaria in materia di Plusvalenze, sopravvenienze e cessioni che generano ricavi
Dott. Giovanni La Croce (edizione di Milano)
Avv. Barbara Denora (edizione di Roma)


La ristrutturazione dei debiti previdenziali
– rapporto contributivo
– insolvenza di impresa e debito previdenziale negoziabile
– natura dell’accordo transattivo e discrezionalità dell’ente previdenziale
– raccordo tra le disposizioni di Legge e i Decreti ministeriali vigenti
– procedure e indicazioni amministrative
Avv. Diego Corrado (edizione di Milano)
Prof. Avv. Marco Marazza (edizione di Roma)


L’attestazione speciale nel concordato preventivo con transazione fiscale ex art. 182 ter L. Fall.
– relazione (o attestazione speciale) ex art. 182 ter L. Fall.: requisiti soggettivi dell’attestatore, contenuto della relazione e responsabilità dell’attestatore
– contenuto dell’accordo e attestazione del piano
– concetto di valore di mercato in caso di liquidazione, ruolo dell’attestatore, analogie con le Perizie ex art. 160, comma 2, L. Fall.
Dott. Giannicola Rocca (edizione di Milano)
Dott. Carlo Ravazzin (edizione di Roma)


L’obbligatorietà del classamento e le norme speciali per la soddisfazione del debitore erariale e contributivo. I nuovi obblighi di comunicazione delle agenzie fiscali e degli enti gestori di forme di previdenza e assistenza obbligatorie nelle procedure di allerta
– obbligatorieta delle classi nel pagamento, parziale o anche dilazionato, dei tributi e dei relativi accessori amministrati dalle agenzie fiscali, nonché dei contributi amministrati dagli enti gestori di forme di previdenza e assistenza obbligatorie e dei relativi accessori
– obbligatorietà: profili sistematici e ratio della norma
– deroga al divieto di dell’inversione delle cause legittime di prelazione
– trattamento del credito erariale e procedure d’allerta: la segnalazione del creditore qualificato e la sanzione della perdita dei privilegi
– procedura di composizione assistita della crisi quale primo momento di trattativa tra creditore erariale/contributivo e debitore in crisi
– obbligatorietà del sistema di comunicazioni al contribuente e all’organismo di composizione della crisi da parte dell’Agenzia delle Entrare e degli enti gestori di forme di previdenza e assistenza obbligatorie in caso di crisi e o insolvenza: analisi delle norme sulla procedura, tempistica, durata, controlli e sanzioni
Dott. Giuseppe Acciaro


La ristrutturazione dei debiti tributari e i relativi riflessi penali
– accordi con l’Agenzia delle Entrate e strumenti di ristrutturazione dei debiti e delle passività erariali e relativi riflessi penali
– riconducibilità tra gli accordi di ristrutturazione dei debiti tributari della transazione fiscale ex art 182 ter L. Fall.
– problemi applicativi e relativi rimedi
– ulteriori effetti e considerazioni conclusive
Avv. Edoardo Belli Contarini


QUESTION TIME
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.