PROGRAMMA

Milano – mercoledì 20 febbraio 2019
(ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 16.00)


Il DPO: rischi e opportunità alla luce dei primi mesi di applicazione del GDPR
– rischi: incompetenza, conflitto di interessi, cumulo di cariche
– conseguenze degli errori nella scelta del DPO sull’accountability del titolare
– compenso del DPO: criteri di quantificazione
– retribuzione del DPO come elemento per la valutazione della conformità al GDPR
– certificazioni del DPO: le esperienze in Italia, Spagna e Francia
Giancarlo Butti


La funzione, il ruolo e le responsabilità del DPO nel contesto dei trattamenti dell’ente
– trattamenti del DPO e rapporto con i trattamenti dell’ente di riferimento
– differenze con altri organi di vigilanza e controllo
– flussi di dati di competenza del DPO
– funzione e contenuti dell’incarico al DPO
– poteri di verifica del titolare
– profili di responsabilità
Avv. Maria Roberta Perugini


I controlli e le verifiche della normativa privacy
– valore dei dati
– sicurezza dei dati, valutazione di impatto e aspetti tecnici del trattamento
– verifiche come elemento di accountability
– strumenti per misurare la conformità: dalle check list alla verifica dei processi
– evoluzione della sicurezza dei dati nell’ecosistema digitale
Ing. Matteo Gattola


Scompaiono gli incaricati e compaiono i designati: solo differenze terminologiche o anche sostanziali?
– incaricati: caratteristiche e loro nomina
– autorizzati e designati: caratteristiche e loro nomina
– rilevanza delle istruzioni ex art. 29 GDPR
– differenze tra autorizzati e designati
– differenze tra autorizzati/designati e responsabili del trattamento
Dott. Anna Rita Popoli


I vantaggi economici per le imprese derivanti da una corretta applicazione del GDPR
– razionalizzazione nelle metologie dello sviluppo aziendale
– il vantaggio competitivo derivante da corretta applicazione uniforme della GDPR
– l’aumento della redditività aziendale tramite la Privacy by Design
– la certificazione della protezione dei dati in conformità alla normativa GDPR
Prof. Fabio Verna


QUESTION TIME
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI

Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.