Sicurezza sul lavoro e modelli organizzativi ex D.LGS. 231/2001

RESPONSABILITA' DEL MANAGEMENT AZIENDALE PROFILI PENALI ASPETTI LAVORISTICI

Programma

PRIMA GIORNATA
MILANO – GIOVEDI’ 23 FEBBRAIO 2012
ROMA – GIOVEDI’ 1 MARZO 2012
(ore 9.00 – 12.30 / 14.30 – 18.00)
Le gerarchie aziendali e la suddivisione delle responsabilità in materia di salute e sicurezza
• nozioni di “datore di lavoro”, “dirigente” e “preposto” ai fini della sicurezza: qualifiche di diritto e qualifiche di fatto ex art. 299, T.U.S.L.
• obblighi e responsabilità del datore di lavoro, dei dirigenti e dei preposti
• obblighi del datore di lavoro non delegabili ex art. 17, T.U.S.L.
• individuazione dei ruoli e delle responsabilità aziendali nel documento di valutazione dei rischi
• valutazione dei rischi e compiti del responsabile del servizio di prevenzione e protezione del medico competente
Prof. Avv. Nicola Pisani


La delega di funzioni in materia di salute e sicurezza nelle organizzazioni aziendali complesse
• delega di funzione ex art. 16 T.U.S.L.:presupposti di validità e di efficacia
• culpa in eligendo ed efficacia della delega di funzioni
• condizioni di ammissibilità ed efficacia della subdelega
• obbligo di vigilanza del datore di lavoro sul corretto espletamento delle funzioni delegate: i modelli di verifica e controllo e la responsabilità per culpa in vigilando
• responsabilità del datore di lavoro per omessa vigilanza sull’attività di preposti, lvoratori, progettisti, fabbrizanti, installatori, medico competente e c.d.norme “salva-manager”
Avv. Daniele Piva


Le responsabilità penali per la violazione degli obblighi connessi ai contratti di appalto, d’opera o di somministrazione
• culpa in eligendo del datore di lavoro e valutazione della idoneità tecnico-professionale delle imprese appaltatrici e dei lavoratori autonomi
• valutazione e prevenzione dei rischi “da interferenze” ed elaborazione del DUVRI
• culpa in vigilando del datore di lavoro in rapporto agli obblighi di cooperazione, controllo e coordinamento
• obblighi di prevenzione e responsabilità per i rischi specifici propri delle singole imprese affidatarie
• responsabilità nel caso di subappalto
Avv. Massimiliano Masucci


La disciplina della sicurezza nei cantieri
• ambito di applicazione della disciplina: la definizione di “cantieri temporanei o mobili” e i rapporti con l’art. 26, D.Lgs. 81/2008
• obblighi del committente o del responsabile dei lavori
• obblighi e responsabilità dei coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dell’opera
• obblighi dei datori di lavoro delle singole imprese affidatarie
• piano di sicurezza e coordinamento e piani operativi della sicurezza
Ing. Michele Tritto (Edizione di Milano)
Prof. Michele Lepore (Edizione di Roma)


La responsabilità penale del datore di lavoro e dei dirigenti per l’inosservanza delle misure di sicurezza e rapporti con la responsabilità dell’ente collettivo ex art.25-septies, D.Lgs. 231/2001
• rapporti tra responsabilità penale del datore di lavoro e responsabilità dell’ente collettivo ex D.Lgs. 231/2001
• delegato di funzioni come soggetto “apicale” o “para-apicale” ex D.Lgs. 231/2001
• culpa in vigilando del datpre di lavoro-delegante e modelli di verifica e controllo ex art.30, comma 4, D.Lgs. 81/2008
• responsabilità penale del datore di lavoro tra dolo eventuale e colpa: il caso Thyssenkrupp (C.Ass.Torino, dep. 14 novembre 2011)
Avv. Ezio Audisio (Edizione di Milano)
Prof. Avv. Stefano Preziosi (Edizione di Roma)


I servizi Ispettivi e l’adempimento degli obblighi di sicurezza
• vigilanza sull’adempimento degli obblighi di sicurezza: soggetti e prerogative
• provvedimenti e sanzioni
• procedure applicabili e modalità di opposizione da parte delle imprese
• sanzioni per il datore di lavoro e per il dirigente
Dott. Paolo Pennesi


Le posizioni della giurisprudenza sui diversi profili riguardanti le responsabilità per infortuni sul lavoro
• comportamento altrui abnorme, eccezionale o imprevedibile ed interruzione del nesso causale
• accertamento della colpa secondo il criterio della prevedibilità in concreto
• culpa in eligendo o in vigilando come forme di cooperazione nel delitto colposo
• prime pronunce di merito in tema di responsabilità degli enti collettivi ex art. 25-septies, D.Lgs. 231/2001
Dott. Alessio Scarcella


SECONDA GIORNATA
MILANO – VENERDI’ 24 FEBBRAIO 2012
ROMA – VENERDI’ 2 MARZO 2012

(ore 9.00 – 12.30 / 14.30 – 18.00)


I modelli di organizazione e gestione della salute e sicurezza con efficacia esimente della responsabilità amministrativa degli enti
• modelli di organizzazione e gestione ex art.30 T.U.S.L. e modelli ex art.6, D.Lgs. 231/2001: distinzioni, analogie e possibili sovrapposizioni
• modelli di organizzazione e gestione ex art.30 T.U.S.L.: caratteristiche e requisiti
• sistemi di verifica e controllo e sistemi disciplinari idonei a garantire il rispetto dei modelli
• problematiche di gestione del modello organizzativo nei gruppi societari ex D.Lgs. 81/2008
Avv. Lorenzo Fantini (Edizione di Milano)
Prof. Avv. Antonio Fiorella (Edizione di Roma)


I codici etici e le linee guida per la redazione dei modelli di organizzazione e gestione ex art. 30 T.U.S.L.
• rilevanza dei codici etici ex D.Lgs.231/2001
• conformità dei modelli coerenti con le linee guida UNI-INAIL per un sistema di gestione della sicurezza sul lavoro
• British Standard OHSAS 18001:2007 (art.30 D.Lgs. 81/2008)
• linee guida di categoria e Circolare del MInistero del Lavoro 11 luglio 2011
• istituzione e funzionamento della Commissione per gli interpelli ex art. 12, D.Lgs. 81/2008
Avv. Lorenzo Fantini


La prova della adozione e della efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza: requisiti, composizione e funzioni di controllo dell’Organismo di Vigilanza
• elementi di prova della adozione e della efficace attuazione dei modelli
• efficacia esimente della certificazione e dell’asseverazione da parte degli organismi paritetici ex art. 51, D.Lgs. 81/2008
• requisiti dell’Organismo di Vigilanza e i suoi rapporti con il mamagement aziendale dopo la Legge di Stabilità (L.183/2011)
• flusso informativo verso l’alta direzione (Circolare del Ministero del Lavoro 11 luglio 2011)
• contrasto tra le linee guida UNI-INAIL e l’OHSAS 18001:2007 in materia di Organismo di Vigilanza
Avv. Giovanni Lageard (Edizione di Milano)
Prof. Avv. Enrico Mezzetti (Edizione di Roma)



I modelli organizzativi e i sistemi disciplinari: il principio di tipicità dell’illecito e delle sanzioni. Profili penali e implicazioni lavoristiche

• sistemi disciplinari ex D.Lgs. 231/2001 e sistemi disciplinari per la violazione delle norme di sicurezza
• problema della sanzionabilità di manager e dirigenti
Prof. Avv. Filippo Sgubbi (Edizione di Milano)
Avv. Luca Antonetto (Edizione di Milano)
Prof. Avv. Arturo Maresca (Edizione di Roma)
Avv. Daniele Piva (Edizione di Roma)


L'”interesse o vantaggio” dell’ente ex D.Lgs. 231/2001 in relazione ai delitti colposi in materia di infortuni sul lavoro
• violazione delle norme antinfortunistiche e responsabilità amministrativa dell’ente ex art. 25-septies D.Lgs. 231/2001: natura della responsabilità e criteri di imputazione
• interesse o vantaggio dell’ente come risparmio dei costi sulla sicurezza
• esame di casi pratici: dalla sentenza del Tribunale di trani, Sezione Distaccata di Molfetta, 26 ottobre 2009 sino alla Corte d’Assise di Torino sul caso Thyssenkrupp (dep.14 novembre 2011)
Avv. Nicola Selvaggi


I principali rischi sanzionatori per l’ente collettivo alla luce della recente giurisprudenza
• misure cautelari e sanzioni interdittive
• confisca e sequestro preventivo del profitto
• presupposti e modalità applicative dei sequestri ex D.Lgs.231/2001
• diritti dei terzi e risarcimento al danneggiato
Prof. Avv. Roberto Zannotti (Edizione di Milano)
Prof. Avv. Mauro Catenacci (Edizione di Roma)

QUESTION TIME
VALUTAZIONE DI CASI E QUESITI PROPOSTI DAI PARTECIPANTI
Al fine di consentire l’approfondimento di particolari profili giuridici ai temi oggetto del convegno, i Partecipanti interessati potranno formulare casi e quesiti specifici tramite invio preventivo a Convenia (all’indirizzo info@convenia.it). La Società sottoporrà la documentazione pervenuta al gruppo di Esperti coinvolti, i quali forniranno le loro approfondite valutazioni nell’ambito del convegno.

Relatori
Avv. Luca Antonetto

Partner
Studio Legale Fererri
Torino

Avv. Ezio Audisio

Partner
Studio Avvocato Zaccone
Torino

Prof. Avv. Mauro Catenacci

Ordinario di
Dirito Penale
Università “Roma Tre”

Avv. Lorenzo Fantini

Dirigente Divisioni III e VI
(Salute e Sicurezza sul Lavoro)
Relazioni Industriali e Rapporti di Lavoro
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Prof. Avv. Antonio Fiorella

Ordinario di
Diritto Penale
Università “La Sapienza”

Avv. Giovanni Lageard

Studio Lageard
Associazione Professionale

Prof. Michele Lepore

Docente di
“Diritto della Sicurezza sul Lavoro”
Università “La Sapienza”

Prof. Avv. Arturo Maresca

Oridnario di
Diritto del Lavoro
Università “La Sapienza”

Avv. Massimiliano Masucci

Ricercatore di
Diritto Penale
Università “Roma Tre”

Prof. Avv. Enrico Mezzetti

Ordinario di
Diritto Penale
Università “Roma Tre

Dott. Paolo Pennesi

Direttore Generale per
l’Attività Ispettiva
MInistero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Prof. Avv. Nicola Pisani

Associato di
Diritto Penale
Università degli Studi di Teramo

Avv. Daniele Piva

Penalista
Assegnista di ricerca in Diritto Penale
Università “Roma Tre”

Prof. Avv. Stefano Preziosi

Ordinario di
Diritto Penale
Università LUM Jean Monnet Bari

Dott. Alessio Scarcella

Magistrato
Ufficio Massimario
Corte di Cassazione

Avv. Nicola Selvaggi

Ricercatore di
Diritto Penale
Università Mediterranea Reggio Calabria

Prof. Avv. Filippo Sgubbi

Ordinario di
Diritto Penale
Università di Bologna

Ing. Michele Tritto

Resposanbile della
Sicurezza delle Costruzioni
Ance

Prof. Avv. Roberto Zannotti

Associato di
Diritto Penale
Libera Università Maria SS. Assunta
Roma

Responsabile di progetto
Avv. Massimo Jorio

Modulo acquisto atti

Per iscriverti all’evento compila il form sottostante.
Riceverai al più presto nella tua email conferma dell’iscrizione da parte del nostro team.

    Dati relativi all'evento



    Dati Personali








    Dati per la fatturazione














    I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori
    L'accettazione della Privacy Policy è necessaria per il perfezionamento dell'acquisto

    I Suoi dati saranno trattati da Convenia S.r.l. – Titolare del trattamento – al fine di adempiere alla Sua richiesta di partecipazione a convegni e incontri formativi da essa organizzati. A tale scopo, è necessario il conferimento di tutti i dati richiesti nel modulo. Ai sensi dell’art. 130, comma 4 Codice Privacy, i Suoi dati potranno inoltre essere utilizzati per inviarLe via posta elettronica materiale informativo relativo alle iniziative future di Convenia, salvo che Lei si opponga al trattamento compilando la casella sottostante. Potrà comunque opporsi anche in futuro in ogni momento, anche tramite il link che sarà inserito in ogni comunicazione che le invieremo. La invitiamo a consultare l’informativa completa (www.convenia.it) per ottenere tutte le informazioni a tutela dei Suoi diritti, comprese le modalità di esercizio degli stessi.
    Se non desidera ricevere informazioni via e-mail relative ai servizi ed alle iniziative future di Convenia chiamare lo 011.889004 oppure scrivere una mail a info@convenia.it

    Modalità di pagamento

    Il pagamento va effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

    Convenia srl
    Via San Massimo 12 | 10123 Torino
    c/o BANCO BPM Spa – FILIALE DI TORINO 16
    IBAN: IT 65 S 05034 01017 000000000135

    Il link per scaricare i contenuti acquistati sarà inviato alla mail indicata nel modulo di acquisto una volta ricevuto il pagamento; è possibile inviare all’indirizzo info@convenia.it la distinta del pagamento effettuato per ricevere il materiale prima dell’accredito effettivo della quota versata.

    Modalità di recesso:

    In ottemperanza alle vigenti normative in tema di commercio online, il Cliente ha 14 giorni – a partire dalla ricezione dei contenuti acquistati – per esercitare il proprio diritto di recesso.
    Per fare ciò, è sufficiente inviare una raccomandata A/R o una mail all’indirizzo info@convenia.it, indicando i propri dati personali e le modalità per l’accredito del rimborso.
    Tale diritto non può in alcun modo essere esercitato se è già avvenuto, anche solo parzialmente, il download dei contenuti acquistati.

    Se hai dei dubbi relativi alle modalità di iscrizione, pagamento e partecipazione ai nostri percorsi formativi, consulta le FAQ.

    VAI ALLE FAQ 

    Evento avvenuto il

    23 e 24 Febbraio 2012

    Scarica la brochure (PDF)

    ACQUISTA ORA

    per info sul costo e quote agevolate:

    011 88 90 04
    info@convenia.it

    CREDITI FORMATIVI

    L’evento è in fase di accreditamento (CFP) presso i Consigli degli Ordini Professionali competenti.

    QUOTA DI PARTECIPAZIONE

    L’acquisto comporta l’invio, da parte di Convenia, del link per il download di registrazioni, atti e pubblicazioni del convegno acquistato.
    Tale invio avverrà unicamente a seguito della ricezione, da parte di Convenia, dell’intero pagamento del convegno acquistato.
    Per ulteriori informazioni, invitiamo a consultare la sezione dedicata alle risposte sulle modalità di partecipazione e svolgimento degli eventi Convenia.

    Hai dei dubbi? Leggi COME PARTECIPARE

    Dicono di noi

    Recensioni e testimonianze dai nostri clienti:
    la prossima potrebbe essere LA TUA!

    AVV. MATTEO ROSSOMANDO
    Equity Partner Studio Legale Weigmann

    Convenia aggiorna sempre il modo di fare formazione e costituisce ormai un punto di riferimento del mercato

    PAUL RENDA
    CEO Miller Group

    La qualità della formazione è alla base dei percorsi professionali moderni. In Convenia lo hanno capito da tempo riuscendo ad intercettare le esigenze del mercato.

    AVV. ELENA ROSSIGNOLI
    Responsabile Servizio Affari Societari e Legali Pitagora S.p.a.

    Io e le Colleghe della mia direzione seguiamo con interesse e piacere gli eventi di Convenia, su temi giuridici di attualità e rilievo, con relatori di alto livello ed un’efficiente organizzazione.

    DOTT. EMANUELE MARTINO
    Financial Analyst and Corporate Finance Advisor Teda Advisors

    Partecipo da anni ai corsi di Convenia e ne apprezzo da sempre l’approccio innovativo e il puntuale aggiornamento formativo.

    AVV. PAOLO MELLI
    Avvocato del Foro di Reggio Emilia

    Convenia rappresenta il referente privilegiato per la mia esigenza di continuo aggiornamento professionale e un’occasione di proficuo confronto con colleghi preparati, in un reciproco scambio di know-how.

    Resta aggiornato
    sui percorsi formativi Convenia

    Iscriviti alla newsletter:
    per te subito un gradito omaggio di benvenuto.

    Effettua ora l’iscrizione e riceverai nella tua email pillole formative gratuite, insieme al calendario in anteprima dei corsi in programma.
    Inoltre, avrai subito in omaggio l’accesso a un video dal nostro archivio storico.

    Cosa aspetti?
    ISCRIVITI ORA

    Copyright 2024 Convenia srl | P. Iva 10336480016 | Privacy Policy | Cookie Policy

    chevron-down